dicembre 18, 2016

NETWORK & SECURITY

Tutti i “cavi” e gli apparati che costituiscono l’infrastruttura di comunicazione tra i dispositivi è suddivisa in due categorie:

componenti di rete passiva, di massima, i cavi e le prese di rete e
componenti di rete attiva, ovvero hub, switch, access point (rete Wireless) e tutto quanto “attivamente” si occupa del trasporto dei dati.

L’insieme di questi due categorie costituisce la Rete LAN (Local Area Network).

Le caratteristiche dalla LAN incidono pesantemente sulle prestazioni dell’intero sistema, aspetto questo, sovente sottovalutato.

Anche in questo caso può risultare necessaria una LAN ridondata, per evitare che il guasto di una apparecchiatura isoli un ramo importante della rete, così come su alcuni tratti di rete possano essere indispensabili prestazioni “diverse”.

Oltre alle prestazioni della rete stessa occorre occuparsi anche e soprattutto della sicurezza, in particolar modo per quello che riguarda i “contatti” con il web.

Una rete strutturata correttamente evita di esporre ai rischi del web alcuni rami di comunicazione che non necessitano di questo e consente un adeguato controllo del traffico da e verso internet.

La sicurezza dei dati, non riguarda solo l’aspetto della violazione da parte di soggetti estranei ma anche l’aspetto della eventuale perdita, è quindi assolutamente necessario prevedere delle attività di backup che consentano il recupero dei dati ed anche in tempi accettabili, sino ad arrivare all’esecuzione di test di “disaster recovery”, dove viene simulata la perdita di alcuni dati fondamentali per verificare se le procedure e gli strumenti di backup risultano ancora adatti.

Indietro